El Agua Santa torna a El Rincón

El Padre Elixander Torres Pérez, rector del Santuario, en sus palabras de bienvenida
La Fuente del Agua Santa, en el Santuario Nacional de San Lázaro
La Fontana dell’Acqua Santa, presso il Santuario Nazionale di San Lázaro

Nell’ambito delle attività svolte dal Santuario Nazionale di San Lázaro, a El Rincón, in occasione del 500° anniversario della fondazione della Villa de San Cristóbal a L’Avana, si è svolta la benedizione del Giardino della Fontana dell’Acqua Santa. Presieduto dal Nunzio Apostolico di Sua Santità a Cuba, monsignor Giorgio Lingua, l’evento si è tenuto il 23 aprile, l’ottavo di Pasqua e il giorno di San Giorgio.

El Padre Elixander Torres Pérez, rector del Santuario, en sus palabras de bienvenida
Padre Elisandro Torres Pérez, rettore del Santuario, nelle sue parole di benvenuto

Nelle sue parole iniziali, il Pbro. Elisandro Torres Pérez, rettore del Santuario, riferendosi alla fonte notò che “questo ci ricorda quella roccia mistica dell’Horeb, da cui si innaffiò per placare la sete del popolo di Dio; anche la roccia su cui Dio stesso promise di accompagnare il suo popolo (Es 17,1-7); o ciò che rappresenta Cristo, pietra angolare della nostra fede, una roccia dalla cui parte l’acqua e il sangue germogliati sulla croce (Giunzione 19,33-34).”

Sottotitolo: Ricostruzione passata…

Dopo il rimodellamento, i visitatori del sito, considerato sacro da molti, cammineranno su un pavimento di marmo che disegna una croce. La fontana era composta da una roccia dello stesso materiale, sormontata da un’immagine del Sacro Cuore di Gesù, scolpita in marmo di Carrara.

Dietro la fontana si trova un monumento al Pbro. Apolinar López, un giovane sacerdote messicano che dal 1916 dedicò la sua vita, insieme alle Figlie della Carità, al Santuario e, soprattutto, ai suoi malati.

Los fieles participaron en el acto de bendición de la Fuente en el Jardín del Santuario
I fedeli hanno partecipato all’Atto di Benedizione della Fontana nel Giardino del Santuario

Anche nel giardino, circondato da un’atmosfera di pace spirituale, fu costruito un Cinerario, in modo che si depositavano le ceneri dei defunti che in precedenza erano sparse dai parenti in diversi luoghi del Santuario. Allo stesso modo, come è stato rilagiato giorni fa, è stata inaugurata un’imitazione della grotta di Lourdes che ricorda la presenza della Vergine Madre nella vita di Gesù e nella fede del popolo cubano.

Sottotitolo: Benedizione e Santa Messa

Dopo la benedizione della fonte della mano del rappresentante del Santo Padre a Cuba, l’acqua germogliò per la prima volta, accompagnata dal canto del tenore Saeed Mohamed che, accompagnato da violino e chitarra, eseguì la canzone Cristo es la peña de Horeb, del compositore e cantautore di musica cristiana Steve Green.

El Nuncio Apostolico de Su Santidad en Cuba, Monseñor Giorgio Lingua, bendijo la Fuente
Il Nunzio Apostolico di Sua Santità a Cuba, monsignor Giorgio Lingua, ha benedetto la Fontana

Dopo l’evento, monsignor Lingua ha presieduto la santa messa nel tempio, assistito dal reverendo Diac. José Carlos Iglesias Avendaño e concelebrato dai sacerdoti Elixander Torres; Francois, Segretario della Nunziatura; Yosvany Carvajal, parroco del Sagrario de la S.M.I. Cattedrale dell’Avana; Alfredo San Juan Guilarte, parroco di Quivicán; e Eduardo Enrique Fonseca, parroco di Bejucal.

La musica sacra è stata eseguita dal trio di fiati Krhonus – violino, chitarra e pianoforte – che ha accompagnato le voci di Yohana Simon e Saeed Mohamed, sotto la direzione artistica di Antoine Cedeño.

Faccia il primo comento

Faccia un comento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*