Calle San Juan de Dios

Un frate dell’ordine di San Francisco di nome Sebastián de la Cruz, dedicato alla cura e alla cura dei malati, fondò un ospedale nel vecchio quartiere di Ciénaga, approssimativamente per l’anno 1570, come espresso da José María de la Torre. Lo chiamò Filippo e Santiago. Nel 1603 fu scambiato con questo per l’Hospital de San Juan de Dios e fu frequentato dai fratelli di quella congregazione. Al tempo del 1648 la sua chiesa raggiunse lo status di assistente parrocchiale. Da quel momento in poi, la zona e la strada furono chiamate le stesse dell’ospedale che rimase sul posto fino al 1879.
L’omonimo paese era molto piccola, un isolato, così gli dissero la Callejón de San Juan de Dios, intercettata alle sue estremità da L’Avana e Compostela, proprio in fondo all’ospedale. Quando il convento di Santa Catalina de Siena fu demolito nel 1924, si unì alla vecchia strada nota come Bomba, formandone solo una.
In un primo momento, già unificato, fu nominato Julio de Cárdenas, che era un sindaco di Habanero e viveva nella zona. Con un accordo del Consiglio della Capitale gli fu restituito il nome di San Juan de Dios. / di L.N.A. Ω

Faccia il primo comento

Faccia un comento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*