PRESENTE SIGNIS Cuba Joven nell’arcidiocesi di L’Avana

Amalia Ramos presenta SIGNIS Joven Cuba
Amalia Ramos presenta SIGNIS Joven Cuba
Amalia Ramos presenta SIGNIS Young Cuba

Di fronte a più di cento laici e religiosi di varie comunità, i membri dell’Associazione cattolica cubana per la comunicazione (SIGNIS), nel suo giovane ramo, sono stati presentati domenica 2 settembre, in una messa organizzata dalla Pastorale Giovanile (PJ) dell’Avana, circa l’inizio dell’anno pastorale.
La celebrazione si è svolta nella Basilica Minore e nel Santuario Diocesano di Nostra Signora della Carità, situata nel centro della capitale cubana, ed è stata presieduta da Padre Jorge Luis Pérez Soto, consigliere del PJ sul territorio, accompagnato da P. Ariel Suárez, parroco della comunità ospitante.
Nell’evento, Amalia Ramos Ivisate, coordinatrice del progetto comunicativo, ha sottolineato che SIGNIS agisce in tutto il mondo per una comunicazione solidale e per la trasformazione delle nostre culture alla luce del Vangelo.
Con questa massima, ha invitato coloro che sentono una tale vocazione a unirsi al team, che ha sviluppato una strategia per i prossimi mesi, nell’ambito del processo di formazione signis America Latina e Caraibi.
Insieme a lei, Adrián Martínez Cádiz, Rachel Diez Hechavarría, William Ferrer Entenza e Yandry Fernández Perdomo, membri dell’Associazione, hanno dialogato con i presenti e applicato sondaggi allo scopo di perfezionare il lavoro che viene svolto.
Oltre alla gioia di iniziare l’anno condividendo la fede, hanno notato che c’era la soddisfazione di scambiare più strettamente con i ragazzi, conoscendo i loro bisogni e le loro aspirazioni a engrumizzare il lavoro in questo senso.
L’Associazione Cattolica Cubana per la Comunicazione (SIGNIS) è un’organizzazione professionale e autonoma senza scopo di lucro che cerca di riunire tutti i comunicatori cattolici, così come altri legati al mondo della comunicazione e che condividono i loro obiettivi.
Durante la cerimonia è stato presentato anche un progetto di evangelizzazione nelle aree della periferia, che è servito come preparazione per la Giornata Mondiale della Gioventù (GMG) Panama 2019.
Prima della fine dell’Eucaristia, i giovani Habaneros affidarono le loro intenzioni e i loro impegni alla Madonna della Carità del Rame, patrona di Cuba, perché giorni dopo, l’8 settembre, avrebbero commemorato la loro festa. / Di SIGNIS Cuba Joven

Lascia un commento

Condividi la tua risposta.

Su dirección de correo no será publicada.


*