La Chiesa dell’Avana licenzia il suo vescovo ausiliare

Testo e foto: Yandry Fernández Perdomo

Alfredo Petit Vergel
Alfredo Petit Vergel

Nel tardo pomeriggio, al Cimitero di Colón della capitale, è arrivato il carro funebre con le spoglie di monsignor Alfredo Petit Vergel, vescovo ausiliare emerito dell’arcidiocesi di San Cristóbal de La Habana. All’ingresso lo attendeva un gruppo di sacerdoti, religiosi e religiose, i loro parenti e una piccola rappresentanza di fedeli della sua amata parrocchia di San Francisco de Paula.

 

Monsignor Juan de Dios Hernández, Vescovo di Pinar del Río, ha letto la preghiera di risposta e ha spruzzato l’acqua santa sulla bara, alla quale ha offerto anche l’incenso, come segno del mistero della risurrezione.

 

Poi è iniziata una commossa processione verso il pantheon familiare del sacerdote dell’Avana, che è stata accompagnata da canti liturgici che hanno ricordato la gioia dell’incontro con il Signore, dopo una vita di amore e di servizio in favore del suo Regno.

 

Prima della sepoltura, il vescovo emerito della diocesi di Pinar del Río, Mons. Jorge Serpa, ha benedetto la tomba e ha letto la preghiera conclusiva, a cui è seguito il canto della Salve Regina, tradizionale preghiera in latino per chiedere l’intercessione di Maria per lui defunto.

 

Infine, il cardinale Juan de la Caridad García Rodríguez, arcivescovo dell’Avana, ha benedetto i presenti, e i familiari del vescovo Petit hanno ringraziato la Chiesa per il suo sostegno e la sua vicinanza, soprattutto negli ultimi e difficili sei mesi di vita del caro sacerdote. -vecchio cubano.

Faccia il primo comento

Faccia un comento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*