Quasi

I risparmi sarebbero considerevoli, l’enorme impatto popolare. Ridurre l’arca statale di oltre un terzo del bilancio per la costruzione di abitazioni significava una deviazione finanziaria verso altre aree non meno sensibili, oltre ad avere circa 10.000 stanze già costruite la cui riparazione e manutenzione sarebbe stata effettuata dalla popolazione stessa. Sarebbe stata formalizzata la prima disposizione della quarta clausola della seconda riunione della Commissione per l’assicurazione delle soluzioni incompiute (CASI), che ha deciso di disabilitare 18.631 locali appartenenti a ministeri, organizzazioni di massa, associazioni, società, gruppi e società per la consegna immediata alle famiglie colpite da eventi meteorologici e altri eventi. , riunioni e congressi che finora non si erano risolti. A partire da quella data, le famiglie ospitate in rifugi di transito non avrebbero dovuto nutrire il minimo dubbio che i loro casi sarebbero stati prioritari.
Tuttavia, lo Stato si troverebbe nell’urgente necessità di assegnare 18.631 locali ad uffici che in tutto il paese ospiterebbero i 25.000 dipendenti formati per organizzare la consegna in modo equo e ordinato. Ω

Faccia il primo comento

Faccia un comento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*